Workplace, lo Slack di Facebook

Workplace

C’è un nuovo motto nella Silicon Valley: se non puoi comprarli, copiali. E uno dei maggiori attori a fare suo il motto è Facebook. Il noto social network ha copiato Stories da Snapchat e le chat segrete da Telegram. Ora è pronta a copiare Slack.

Slack è un’app che serve a gestire le conversazioni nel proprio team di lavoro. Operazione che ora si può fare anche con Workplace. Questo servizio è una sorta di Facebook adattato alle esigenze delle imprese. Dopo una fase di testing in India, USA, Norvegia, Gran Bretagna e Francia, con la nascita di 100.000 gruppi di lavoro, ora Workplace è disponibile ovunque. Anche in Italia.

L’app permette di creare un news feed con le informazioni del proprio team, la possibilità di usare un Messenger con i colleghi, creare gruppi di brainstorming, seguire le presentazioni in streaming e molto altro.

Il servizio, però, non è gratuito. I primi 3 mesi saranno gratis, ma poi si pagheranno 3 $ al mese per ogni dipendente appartenente al gruppo, con sconti fino a 1 $ a dipendente se su superano i 10.000 dipendenti iscritti. Il sistema è destinato, quindi, solo alle aziende. L’app per iOS è già disponibile nell’App Store.