In arrivo il quarto Apple Store di Roma

Palazzo Marignoli

Continuano i piani di espansione di Apple in Italia. La società ha deciso di considerare la capitale come le grandi metropoli mondiali, quindi ha intenzione di aprire un nuovo punto vendita a Roma.

Attualmente Roma può godere dell’Apple Store di Roma Est nel Centro commerciale di Lunghezza, dell’Apple Store di Porta di Roma in Galleria Porta di Roma e nell’Apple Store Euroma2 nel Centro Commerciale Euroma2. Il quarto punto vendita non sarà in un centro commerciale, ma nel centro cittadino.

La società avrebbe individuato l’area nel Palazzo Marignoli, vicino Palazzo Chigi e Palazzo Montecitorio. Il punto vendita dovrebbe essere anche abbastanza grande, posto su due livelli e una grandezza di oltre 1000 metri quadrati. La società sta ristrutturando la parte del palazzo interessata, per integrare anche un giardino.

Al momento non sappiamo quando sarà inaugurato. Voci dicono che potrebbe aprire già per il prossimo Natale, anche se parzialmente. Ovviamente il negozio avrà il nuovo layout fatto di piante, grandi schermi e assenza del bancone del Genius Bar.

3 Comments

  1. Personalmente sono contento che gli Apple Store arrivino finalmente nei centri storici delle città italiane, dopo che per anni sono stati esiliati nei grandi centri commerciali isolati dalle zone turistiche, in mezzo a marchi mediocri ed in architetture squallide (tutte cose che all’epoca fecero spazientire Jobs).
    Il problema è che, come avvenuto a Milano con uno storico cinema d’essai, sostituiscono locali storici di forte impatto emotivo (qui sostituirebbe l’antico caffè Aragno, caffè di intellettuali e politici) sulla città, e la cosa genera fastidio e repulsione verso il consumismo e la perdita di cultura (sull’altro lato della strada c’è la libreria della Camera, tristemente desolata e sul punto di chiudere per mancanza di lettori, ma questa è un’altra storia).
    Apple si prende il posto che merita nei centri italiani, perché ha negozi di lusso e design che rendono onore alle città che li ospitano, ma a quale prezzo? Noi appassionati di tecnologie spesso non afferriamo le sensazioni dei non “esperti”, del mondo “di fuori”.

  2. Taci che finalmente hanno capito che li devono mettere anche nel centro delle città e non solo in centri commerciali in culo ai lupi…

    • Chiedo scusa per l’ “intrusione”, data la scarsa attinenza dubito fortemente che quest’ultimo commento sia stato una risposta al mio precedente sugli Apple Store che sostituiscono locali storici, di conseguenza non mi ritengo chiamato in causa. Nessuna polemica, anzi massimo rispetto. Ancora scuse per il disturbo.

Cosa ne pensi?