Federighi: abbiamo lavorato su questo MacBook Pro per 4 anni

Questo nuovo MacBook Pro con Touch Bar sta facendo parlare molto di se. Da un lato le persone contente dell’avanzamento tecnologico, per le dimensioni ridotte, l’aumento di potenza, lo schermo Retina, la nuova barra multitouch e l’autonomia della batteria. Ma dall’altro lato abbiamo persone arrabbiate per l’aumento dei prezzi.

In questi giorni i dirigenti di Apple stanno rilasciando una serie di interviste in merito. Marques Brownlee è riuscito ad intervistare Craig Federighi, vice presidente del software di Apple, e ha chiesto perché la Touch Bar è arrivata solo ora.

Federighi ha risposto che sono stati necessari 4 anni di lavoro per trovare l’equilibrio perfetto tra materiali e performance, per ottenere un portatile di alta qualità da destinare ai professionisti.

Gli sviluppatori troveranno sicuramente utile approfittare della presenza dello schermo multitouch, per aumentare le potenzialità dei loro software. A tal proposito la società ha anche pubblicato una serie di linee guida per sfruttare la nuova barra. La domanda però è: basta uno schermo multitouch da 1 cm a fare la differenza?

11 Comments

  1. Due osservazioni:
    1. sicuramente è stato fatto un passo avanti importante per la qualità complessiva del computer, a livello di componentistica, performance e volume totale del prodotto
    2. se c’è un “errore” è stato forse puntare troppo sulla barra touch, perchè la massa guarda solo a quella. E’ quella che fa “marketing”, che fa notizie e giustamente quasi tutti si chiedono “ma come? tutto qui? una barra multitouch e basta?”
    3. rispondo alla frase finale, basta uno schermo da 1cm per fare la differenza? no, la realtà è che la differenza la fa tutto il resto.

  2. Io la butto li… ma togliere la barra dei menu? Quella in alto con la mela per intenderci.
    Non so se avete notato ma su molte cose si sovrappongono….Allora si che estremizzavi il concetto di avere tutto lo schermo principale per visualizzare e la barretta sotto per interagire. Secondo me avrebbero dovuto spingere di piú su questo concetto senza paura dando un senso a questa cosa. Le vie di mezzo non sono in stile Apple e onestamente non le apprezzo.

      • Si infondo tra l’icona di siri e le possibilità di ricerca e l’adattabilità ad ogni applicazione aperta se ci pensi bene è proprio una menubar 2.0 se vuoi molto più interattiva per video e immagini ma sicuramente il concetto è quello. Allora sarei stato piú incisivo e sarei andato proprio a sostituirla totalmente.

      • No l’evento era sui Mac, non avrebbe mai cambiato il software. Per cambiamenti del genere bisogna attendere il WWDC

      • va beh non è che la touch bar funzioni per magia, di cambiamenti software ne hanno fatti eccome. Secondo me la direzione da intraprendere se si vuole dare un senso a questa barra è questa almeno si libera spazio (anche se poco) sullo schermo principale che per un portatile non è male.

      • Ma se vuoi più spazio, puoi in ogni caso mettere sia il dock che la barra sopra, a scomparsa, io ho fatto così per aver tutto lo schermo libero.

      • si. la soluzione di Apple è stata quella di introdurre la possibilità di ingrandire le finestre a tutto schermo (cosa che utilizzo pochissimo poiché va a rallentarmi nel lavoro a più finestre), ma davvero secondo me la dock si è fatta vecchia.
        E se vogliamo dirla tutta, visto che si insiste a non mettere un display touch, il launchpad che ho sempre trovato orribile conferma la sua inutilità.

Cosa ne pensi?