Phil Schiller: teniamo al prezzo dei prodotti

Phil Schiller

Tralasciando la Gran Bretagna, che si è svegliata con 500 sterline in più sul prezzo dei MacBook per via della Brexit, anche nel resto del mondo i prezzi sono aumentati. In Italia il modello base del MacBook Pro costava 1.249 €, ora costa 1.749 €. Per il modello base munito di Touch Bar si sale a 2.099 €, mentre per la versione da 15” si parte da 2.799 €. Prima, invece, per un 15” ne bastavano 2.299 €.

I prezzi, quindi, sono aumentati di 500 €. Credo sia una mossa sbagliata. Apple probabilmente sta cercando di evitare il calo del fatturato aumentando i prezzi, ma credo si sarebbe potuto vendere qualche unità in più lasciando i prezzi in vigore fino a ieri.

A tal proposito, in un’intervista a CNET, Phil Schiller ha detto la sua:

L’accessibilità del prezzo è qualcosa a cui teniamo, ma non realizziamo prodotti pensando al prezzo. Li realizziamo per offrire la migliore esperienza d’uso e qualità che le persone si aspettano da un Mac. Questo significa che a volte finiamo sul massimo del prezzo, ma non di proposito, ma semplicemente perché costa realizzarlo.

Quindi il MacBook Pro costa 500 € in più perché per Apple è costato di più realizzarlo. Al momento il dispositivo registra il tutto esaurito e i tempi di consegna sono slittati di una settimana. La verità è che il MacBook Pro è destinato ai professionisti. Persone che lo usano per lavoro e lo scaricano dalla contabilità. L’utente medio non ha bisogno di tutta quella potenza e versatilità.

12 Comments

  1. Ovviamente la ragione si spiega con un tuo articolo di qualche tempo fa dove scrivevi che IBM risparmiava circa 500 euro a PC comprando Apple al posto di Windows. Vero o falsa che sia quella affermazione Apple avrà pensato di non fare sconti a IBM ed ha alzato i prezzi… ahahaha

  2. Quindi Phil Schiller vuole far credere alla gente che il modello base senza TOUCH BAR costa 250 euro in più perchè una volta tolto il 20% di alluminio dal volume totale, tolte tutte le porte e il magsafe e tolto anche il lettore SD. Aggiungere 4 porte USB-C tenendo lo stesso prezzo li avrebbe mandati in rovina?

    • Il prezzo finale dipende da molte altre variabili, tra cui anche il fatto che la Apple non fa beneficenza (come giustamente riportato nell’articolo). Ci terrei che le persone capissero che se il prezzo di un Macbook pro è 2099€ non l’ha deciso pincopallino perché è cattivo, ma è frutto di studi molto approfonditi, la Apple non è una piccola società che può permettersi di sparare prezzi a caso (alti o bassi che siano secondo le possibilità di ciascuno di noi).

  3. Il mio prossimo mac sarà sicuramente il Macbook da 1499€ o il pro da 1749€ , stiamo parlando di poche centinaia di euro annue se pensiamo alla vita media di queste macchine, l’impatto di quegli aumenti di cui parli è minimo.

  4. Scusate di grazia quale sarebbero le “applicazioni” professionali che richiederebbero tutta questa potenza ? Chi si rivolge attualmente ad APPLE, sono quei professionisti che utilizzano il PC prevalentemente per il word processing, fogli di calcolo, presentazioni, in misura meno rilevante per web design e sviluppo di app … E per questo tipo d’utilizzo va più che bene un notebook INTEL da meno di 1000 Euro. I modelli da 13” montano solo GPU INTEL, inadatte a qualsiasi applicazione di grafica professionale, i modelli da 15 si discostano di poco, visto che i driver RADEON, a differenza di quelli NVIDIA, sono mal gestiti e supportati da diversi programmi 3D seri, tra i quali solo per citarne alcuni ZBRUSH, MAYA e SOFTIMAGE.
    Per non parlare poi degli eventuali problemi di dissipazione del calore lanciando rendering complessi a risoluzioni molto alte, è vero che potrei appoggiami ad una render farm esterna, ma se sto utilizzando un portatile probabilmente non ne ho la disponibilità immediata. Diciamo che il nuovo PRO è un’altro oggetto fighetto creato da APPLE a caro prezzo che non aggiungere nulla di più rispetto alla vecchia generazione se non il touch bar più figo e il TB 3 .
    I 500 euro in più per me ingiustificati ed ingiustificabili, visto anche il segmento professionale a cui si rivolgono, che di certo non è un PRO a 360 gradi ma forse a 90 . Sarei anche curioso di vedere quali applicativi professionali lo hanno certificato… Vabbe è storia vecchia, l’articolo secondo me centrava inizialmente il problema, poi probabilmente ha prevalso il cuore e il senso d’affezione al brand, apple da qui in avanti cercherà di far cassa, visto l’inizio del periodo di declino, cosa a cui fino ad oggi non era abituata.

      • Ok, immagino tu ti riferisca al campo fotografico, ed indubbiamente ritocchi e compositi tranquillamente, ma lo potresti fare anche con una macchina da 700,00 euro… Il mio discorso era finalizzato al video con risoluzioni sorgente che ad oggi sono arrivate ad 8K , anche proxando in prores quando esporti l’assenza di una GPU dedicata al computo del rendering si fa sentire… Spendere quasi 3.000 euro per una macchina che banchmark alla mano, impiega lo stesso tempo di una da 1.300 euro a renderizzre un singolo frame a 4k con una 40ina di pass.
        Poi ripeto la componente di affezione al brand conta al 100% l’estetica ed il touch & feel sono ad altissimo livello, ma lo erano anche per la generazione precedente e, ripeto per me questi 500 e passa euro di aumento sono ingiustificabili e vanno contro a tutte le strategie di APPLE viste in passato, dove cercava nei limiti del possibile di lasciare i prezzi allineati.
        Per loro la nuova touch bar, le TB 3, gli SSD più veloci e capienti, avranno un costo di poche decine di euro, ben lontani dai 500 (in pratica il costo di un mac mini) che richiedono all’utente finale. Io credo che APPLE con questa mossa rischia di sentirsi autorizzata a spingersi troppo oltre il segno. Sono comunque mie personalissime conclusioni, condivisibili o meno :).

  5. Di certo non è una macchina per chi ha uno stipendio da 1200 al mese, il bello che la maggior parte di chi si lamenta ha un iPhone a rate o comunque da 1000 euro ma vabbè. Questo notebook e per chi a fine mese fattura qualcosa in piu. Detto questo ste caxzo di tasse ci ammazzano io andrò a prenderlo a san marino ma io col pc ci lavoro, poi ovvio fai tutto anche con un pc Intel da 1000 euro, un po come l’auto, quindi sono tutti cerebrolesi perché hanno un Audi o Bmw ecc? Hanno tutte 4 ruote e tutte ti portano a deatinazione. Vuoi il notebook più figo e con i metriali migliori che esista? Paghi, non puoi permettertelo o ti scoccia prenderlo a quella cifra perché non è giustificata con quello che ci fai? Bhe buttati su un xps o ti prendi un Mac usato e vivi tranquillamente anche cosi. Io se fossi in Apple avrei agito esattamente cosi e un bene di lusso e costruito bene e ce dietro una assistenza adeguata al prezzo perché devo “regalarlo” dato che ho un market share del 5%?, Vendo poco e ci guadagno quello che ritengo giusto.

Cosa ne pensi?