Apple Pay è già il 5° sistema di pagamenti on line

Apple Pay on line

Con l’arrivo di iOS 10 Apple ha potuto consentire un’integrazione migliore di Apple Pay nei siti web. Questo sistema, usato anche molto nelle app, permette di pagare usando i dati della propria carta di credito, confermando l’operazione con il Touch ID.

Il sito SimilarTech ha monitorato 10.000 tra i siti più importanti registrando le preferenze di pagamento su 30 miliardi di pagine. Da questa analisi si evince che Apple Pay è già 5° nella classifica di preferenze di utilizzo per i pagamenti on line.

Apple Pay è su 1.035 siti ed è usato lo 0,25% delle volte. Al primo posto abbiamo PayPal che è su oltre un milione di siti ed è usato il 2,36% delle volte, seguito dal suo pulsante di sottoscrizione PayPal Subscribe con lo 0,98%. Al terzo posto c’è Stripe (0,35%) e al quarto Braintree (0,32%).

La cosa interessante è che Apple Pay ha superato già altri sistemi presenti da anni, come Amazon Payments e Google Wallet. Attualmente il servizio di Apple è attivo in: Stati Uniti, Gran Bretagna, Australia, Canada, Cina, Francia, Giappone, Hong Kong, Nuova Zelanda, Russia, Singapore e Svizzera.