Apple ha abbandonato lo sviluppo dei suoi router AirPort

AirPort Express

Quando Steve Jobs tornò in Apple, nel 1996, per risollevare le sorti di Apple cancellò numerosi prodotti, tra cui il famoso Newton, per dedicarsi esclusivamente a quattro cose: un computer desktop, un computer desktop per professionisti, un portatile e un portatile per professionisti.

Negli anni, però, questa semplicità di linee di prodotto è stata stravolta dalla nascita di nuovi filoni. Oggi abbiamo anche iPhone, iPad, Apple TV, Apple Watch e tanti altri accessori. A tal proposito Apple ha deciso di tagliare dei rami che non avevano molti frutti, per dedicarsi ai prodotti che portano più denari.

Dopo aver abbandonato il ramo dei display esterni, che ora è affidato al partner LG, la società ha deciso di abbandonare anche i router WiFi. Secondo voci di corridoio, infatti, Apple ha già chiuso la divisione che si occupa dei router AirPort.

L’ultima volta che la società rinnovò i router era il 2013 e da allora non sono arrivate novità, portando all’avanzare della concorrenza. Probabilmente le unità disponibili al momento saranno le ultime, quindi se le volete vi conviene comprare ora.

Resta un paradosso il fatto che Apple miri tanto al wireless, per esempio con le cuffie, e poi chiuda proprio una divisione che si occupa di wireless.

4 Comments

  1. Evidentemente l'”ecosistema” tutto Apple non è più uno dei target.
    Il display LG potrebbe anche starmi bene, ho già il televisore LG… e guarda ho anche uno smartphone LG… chissà se fanno anche computers?

    • Se li fanno, lasciali perdere….LG, non è famosa per la qualità dei prodotti da lei progettati…

      • Era una battuta 😉
        … prima di inviare il messaggio ho controllato (almeno sul sito italiano)
        Per inciso, io avevo iniziato con l’iPod…

Cosa ne pensi?