Apple guadagnerà sempre meno dagli iPhone

Margine iPhone

Su ogni prodotto di Apple c'è un margine di contribuzione. Un valore generato dalla creazione del prodotto che si ottiene sottraendo tutti i costi dal prezzo finale. Negli anni il prezzo del telefono è cresciuto, ma sono cresciuti anche i prezzi e il numero dei componenti. Oggi l'iPhone ha molti più sensori e tecnologie rispetto al passato, per non parlare degli investimenti in ricerca.

Secondo le analisi di Bernstein Research, infatti, il margine di contribuzione degli iPhone è calato negli anni ed è destinato ad ulteriori ribassi. Complici anche gli schermi più grandi, la società guadagna sempre di meno da ogni singola unità, anche se ha imparato a venderne di più.

Dal 57,7% di margine nel 2009, la percentuale è calata di anno in anno per passare al 56,4% del 2010, per continuare al 44,2% del 2014 e il 43,9% del 2015. Nel 2016 la società ha un margine del 40,8% e questa percentuale calerà ancora nel 2017 e nel 2018 fino ad arrivare al 39%.

Secondo gli analisti la società dovrà anche rivedere il prezzo e contenerlo per far fronte alla concorrenza. L'aumento della complessità dei dispositivi, soprattutto se l'anno prossimo arriverà il modello tutto in schermo OLED e senza bordi, non aiuteranno i conti della società.

One Comment

  1. Ennesima prova (non ce ne sarebbe stato bisogno) che l’iPhone 8 (o come altro si chiamerà) NON sarà affatto così rivoluzionario come i rumors e i finti leak sostengono quasi giorno: non ci sarebbe alcuna convenienza economica per Apple. Alcuni selezionati cambiamenti, anche importanti magari, ma di numero limitato, non stravolgimenti totali.

Cosa ne pensi?