Apple declassa l’ex CEO di Yves Saint Laurent

Paul Deneve

A quanto pare cambiare posizione diventa una sorta di lotteria. Mentre Angela Ahrendts, ex CEO di Burberry, l’ha vinta diventando la manager più pagata degli Stati Uniti grazie all’assunzione di Apple, per Paul Deneve il destino e la bravura non hanno portato al medesimo risultato.

L’ex CEO di Yves Saint Laurent ha fallito nella sua missione che, dal mio punto di vista, era molto difficile: far apparire l’Apple Watch come un accessorio ambito nel mondo della moda anziché un gadget tecnologico. La posizione di vice presidente dei progetti speciali di Paul Deneve è sparita dal sito della società.

Probabilmente l’azienda ha cambiato il suo ruolo, oppure l’ha semplicemente parcheggiato altrove attendendo che scada il contratto che li lega. Probabilmente Deneve avrebbe fatto meglio a dirigere la nota casa di moda parigina, anziché ascoltare le richieste strampalate di Cupertino.

Intanto anche un altro manager ha deciso di abbandonare la società. Yoky Matsuoka, che aveva lavorato nei robot di Google, ha lasciato Apple. Matsuoka lavorava al team di HealthKit, CareKit e ResearchKit. Al momento la donna non ha commentato la notizia e non sappiamo dove sia andata a lavorare.

Cosa ne pensi?