A Parigi vogliono una strada in onore di Steve Jobs, ma c’è chi si oppone

Halle Freyssinet

Halle Freyssinet è una vecchia area industriale di Parigi. Era occupata dal sistema di trasporti postali, prima che fosse interamente recuperata. Ora ospita capannoni che sono sede di 1.000 startup francesi. Quindi l’area è diventata ad alto interesse tecnologico.

Per tale motivo Jerome Coumet, un membro del partito socialista francese, ha proposto di dedicare una delle tante nuove vie realizzate grazie al recupero dell’area a Steve Jobs. Tutta la zona vede le strade dedicate a personaggi famosi nel settore della tecnologia.

Il problema è che il partito comunista francese si è opposto. Secondo quei politici Steve Jobs era solo un bastardo che sfruttava la manodopera cinese, quindi non un buon esempio. Non considerando che Apple è una delle rarissime società operanti in Cina con un proprio codice etico e continui controlli sui dipendenti dei suoi partner.

Jobs, inoltre, sarebbe un cattivo esempio perché non pagava tutte le tasse in Francia, approfittando del sistema fiscale in Irlanda. Per i comunista la strada dovrebbe essere dedicata a Ada Lovelace, una matematica inglese madre del primo software per calcolatore.

Chissà chi la spunterà tra Steve Jobs e Ada Lovelace. Forse si potrebbero trovare due vie per far contenti tutti.

Cosa ne pensi?