Setapp, il Netflix per le applicazioni per macOS

Setapp

Netflix è una sorta di aggregatore di contenuti video, autoprodotti o comprati in licenza da altre case di produzione, forniti tutti ad un prezzo fisso mensile. In pratica pagando un abbonamento si possono vedere tutti i contenuti in streaming tutte le volte che si vuole. Un vantaggio considerevole considerando che prima bisognava comprare ogni singolo contenuto.

Lo stesso modello di business è stato scelto da MacPaw per creare Setapp. Quest’app per Mac dà l’accesso a 49 applicazioni, tra le più famose, per macOS. Pagando un abbonamento mensile di 9,99 $, si potranno avere tutte le app in catalogo e contare sugli aggiornamenti costanti di volta in volta.

In pratica anziché acquistare ogni singola applicazione e pagare ogni anno aggiornamenti e nuove versioni, con Setapp si possono avere tutte le app senza pubblicità, acquisti In App e senza pagare gli aggiornamenti. Con un singolo abbonamento si avranno tutte le app disponibili attraverso un menu nel Finder, un’icona nella menubar o semplicemente cercando con Spotlight.

Tra le app in catalogo ci sono titoli come Ulysses, Blogo, Marked 2, RapidWeaver 7, Folx, Pixa, iStat Menu, MoneyWiz e CleanMyMac.

Sto utilizzando questo servizio già da qualche settimana e lo trovo molto interessante. Attraverso l’app di Setapp si possono leggere le informazioni di ciascuna app e vedere gli screenshot, come una sorta di Mac App Store, e decidere se scaricarla oppure no. MacPaw applica la stessa suddivisione delle commissioni di Apple, quindi il 70% dell’abbonamento va agli sviluppatori e il 30% lo trattiene per sviluppo e supporto della piattaforma.

Setapp arriverà ufficialmente agli inizi del 2017. Al momento potrete chiedere l’iscrizione alla beta pubblica nel sito ufficiale e sperare di essere scelti per provare l’app e il catalogo.

Cosa ne pensi?