Kissenger, l’accessorio per baciare qualcuno a distanza con l’iPhone

Kissenger

Quando baciamo una persona muoviamo 38 muscoli facciali e 112 muscoli posturali. Una vera e propria orchestra di movimenti per raggiungere un momento di intimità con la persona amata. Ma cosa sente quest’ultima? Essenzialmente il tocco delle labbra.

A tal proposito una startup giapponese ha realizzato Kissenger. Questo accessorio permette di baciare gli altri a distanza. Un espediente che potrebbe essere comodo per avvicinarsi al partner in storie a distanza.

Simile ad una custodia, consente di inserire l’iPhone al suo interno, in modo da collegare i due Kissenger mediante la rete. Per usarlo bisogna appoggiare le labbra sul cuscinetto in silicone, sotto al quale ci sono alcuni attuatori. Questi registrano la posizione di ogni sensore e trasmettono i dati all’altro Kissenger.

Questi posiziona gli attuatori nella stessa posizione e pressione del bacio del partner. Con questo scambio di pressioni e resistenze, si simula l’avvicinarsi delle due labbra. Peccato che la cosa non trasmetta lo stesso calore.

Kissenger al momento è solo un prototipo, ma in futuro sarà messo in vendita.