iCloud Launchpad

In queste ore sta circolando una notizia relativa alla privacy garantita da Apple. In pratica quando carichiamo dei siti in Safari creiamo un percorso. Questa cronologia più essere visitata all’indietro in base ai parametri impostati dall’utente.

Per ottenere la stessa cronologia su tutti i propri dispositivi, viene usato iCloud. Il servizio sincronizza lo storico dei siti visitati. Una funzione utile per ritrovare nel Mac un sito aperto giorni prima dall’iPhone e viceversa.

La cronologia può essere cancellata, ovviamente. Vladimir Katalov, della Elcomsoft, si è accorto che anche se si cancella la cronologia, in iCloud ne resta una copia. Peccato che questo sia un vecchio bug ormai risolto.

Apple ha risolto la cosa con iOS 9.3. Questo significa che al momento ne restano affetti chi non ha aggiornato il proprio dispositivo da quella versione, oppure chi ha aggiornato ma non ha effettuato l’accesso ad internet da un altro dispositivo, sul quale era stata salvata la cronologia.

In questi casi, sì, Apple possiede ancora il file archiviato, perché attende che l’utente sincronizzi i suoi dispositivi per cancellarlo. Tutto questo rumore, quindi, per nulla.

Leave a comment

Cosa ne pensi?