Internet è inquinato, come un bel fiume con del catrame. E quel catrame sono le fake news, o bufale come le chiamiamo da noi. Persone senza scrupoli fanno girare notizie false per guadagnare dai clic e come strategia politica.

E mentre negli USA Google risolve il problema bloccando AdSense, in Italia ci limitiamo a creare siti dove si raccolgono firme, come il Basta Bufale voluto dal presidente della Camera Boldrini.

Anche Apple vuole combattere i liquami dell’informazione e lo fa, ovviamente, attraverso l’app News di iOS che al momento, vi ricordo, non è disponibile in Italia. Eddy Cue, durante la Code Conference, ha fatto sapere che il controllo delle fonti dell’app News serve anche a questo.

In pratica Apple non approverà mai gli pseudo siti di informazione che macinano notizie false. Cue fa sapere anche che Apple condividerà i sistemi che utilizzerà per bloccare le notizie false, condividendole con il settore.

Chissà se Apple bloccherà anche quei rumors inventati di sana pianta quando non si ha nulla da scrivere.

Join the Conversation

1 Comment

  1. Bisogna però stare vigili, perchè bloccare siti che pubblicano menzogne è tanto facile quanto bloccare siti che pubblicano notizie scomode. Apple per fortuna si è distaccata da quello che vuole fare facebook, ossia “certificare” le notifiche valide e bannare quelle false.
    Il giudice siamo e dobbiamo rimanere noi. Se qualcuno comincia ad interporsi tra noi e i diffusori di notizie la democrazia sarà monca.

Leave a comment

Cosa ne pensi?