Come sappiamo la garanzia su un prodotto vale fino a quando noi non lo manomettiamo. Il produttore garantisce per il dispositivo nella configurazione con la quale è venduto, a meno che non dia espressamente l’opportunità di cambiare dei componenti. Apple, per esempio, tende a sigillare i suoi prodotti sempre di più e non permettere modifiche.

Questo penalizza anche le riparazioni. Teoricamente dovrebbero essere fatte tutte presso un centro autorizzato Apple, ma sappiamo che i prezzi sono abbastanza alti. Di recente la società consente di riparare il solo schermo dell’iPhone o la batteria, senza dover cambiare il telefono con un’unità ricondizionata. Il prezzo per la riparazione in Italia è di 147,20 € per un’unità normale e 167,20 € per un’unità Plus.

A fronte di questi prezzi si cercano riparatori terzi, che di solito sostituiscono lo schermo per 99 €. Un’operazione che ovviamente invalidava la garanzia, in quanto è una manomissione non autorizzata dell’hardware.

A tal proposito sembra arrivare una novità. In base ad una nota interna mandata agli Apple Store, confermata da varie fonti, Apple ha invitato a far valere la garanzia sul resto dell’hardware anche se lo schermo è stato riparato da terzi.

Quindi la garanzia sullo schermo scompare, ma sugli altri componenti resta. Ovviamente gli altri componenti non possono essere riparati da terzi, perché questo invalida la garanzia. Non vale la salvaguardia come sul display.

Leave a comment

Cosa ne pensi?