streaming musicale 2017

Ho un abbonamento ad Apple Music e uno a Spotify. Per qualche strana ragione i brani di Spotify si sentono qualitativamente meglio rispetto a quelli di Apple Music. Il servizio di streaming musicale di Apple, però, è integrato molto meglio rispetto a quello concorrente in iOS. Ma quindi chi vince tra i due?

Al momento non abbiamo ancora una risposta definitiva, ma Verto ha realizzato un’analisi su 20.000 persone negli USA e UK. L’indagine ha rivelato una chiave di lettura che potrebbe spostare l’ago della bilancia a favore di Apple.

Anche se Spotify possiede più del doppio degli abbonati paganti rispetto a quelli di Apple, rispettivamente 50 milioni e 20 milioni, il servizio della Mela sarebbe più utilizzato di quello svedese.

Gli utenti unici mensili, aggiornati a marzo 2017, sono 40,7 milioni per Apple Music e 30,4 milioni per Spotify. La totalità degli abbonati di Apple usa il servizio dai dispositivi mobile, rispettivamente 36,9 milioni da iPhone e 7,7 milioni da iPad. L’uso mobile di Spotify, invece, si ferma al 55%.

Secondo l’indagine i 3 mesi gratuiti iniziali offerti da Apple avrebbero aiutato molto ad aumentare il numero di abbonati. Inoltre Apple Music è meglio integrato in iOS e questo ne agevola l’uso. Spotify, di contro, non ha neanche l’app per Apple Watch. Entrambe le società, quindi, dovrebbero imparare i pregi e i difetti concorrenti e migliorare entrambi i servizi.

Leave a comment

Cosa ne pensi?