Un iPhone salva la vita a una donna nell’attentato di Manchester

iPhone Manchester

Come saprete il 23 maggio è stato attuato un vile e codardo attentato da parte dell’ISIS a Manchester. Attendendo la fine di un concerto di Ariana Grande al Manchester Arena, un uomo si è fatto esplodere con una bomba rudimentale piena di chiodi e bulloni. Il risultato sono state 22 morti e 69 feriti.

Lisa Bridgett, una donna di Pwllheli (Galles del Nord), è nell’elenco dei feriti, ma poteva essere in quello dei morti. La donna accompagnò sua figlia al concerto e all’uscita utilizzò il suo iPhone, probabilmente per avvisare suo marito.

Pochi istanti dopo fu colpita dall’esplosione. Un bullone le ha reciso il dito medio prima di colpire il suo iPhone, per poi rimbalzare e finire sul naso. Probabilmente se l’iPhone non avesse deviato il colpo la donna sarebbe morta, trafitta dal bullone. Il telefono è praticamente distrutto, ma Lisa è grata per essersi salvata la vita.

Non è la prima volta che un iPhone salva la vita di qualcuno. Una volta capitò ad un soldato turco e un’altra volta un soldato americano in Afghanistan.

Alcune info tratte da: bbc

Cosa ne pensi?