Anche in Olanda regaleranno il calore generato dai server

stufa server

Quante volte, toccando il computer dopo molte ore, lo avete definito una stufa? Capita soprattutto in Estate. I componenti tendono a riscaldarsi e generano calore che va dissipato. Ventole, raffreddamento a freddo e altre soluzioni servono a raffreddare l’hardware.

Immaginate tutto questo su scala più grande. Nei data center, dove ci sono migliaia di server, si genere tantissimo calore e questo va dissipato. Il raffreddamento delle grandi stanze costa un bel po’ di soldi, quindi ecco la soluzione.

L’olandese Nerdalize, che vende servizi cloud, ha stretto un accordo con Eneco per creare dei server-stufe. Chi lo vorrà potrà richiedere in comodato d’uso una stufa, che integra un server. L’utente mette a disposizione la sua banda a fibra ottica e riceve in cambio del calore da usare per riscaldare la casa o generare acqua calda.

In base ai calcoli di Nerdalize, ogni stufa 42 Dutch può far risparmiare 300 € di riscaldamento all’anno e riduce la produzione di 3 tonnellate di CO2 nell’aria.

La società ha lanciato una campagna per raccogliere denaro per produrre le stufe. Installare una 42 Dutch costa circa 300 €. Utile per quelle città, come in Olanda, dove fa freddo per la maggior parte dei mesi dell’anno.

Di recente anche Apple ha deciso di fare qualcosa del genere. Il suo nuovo data center in Danimarca fornirà calore gratis a centinaia di case.

Cosa ne pensi?