Apple rilascerà nuove API per Siri per le app di terzi

Lasciando da parte Siri per Mac, che a quanto pare non usa nessuno, mi sarei aspettato un ingresso più a braccia aperte da parte di Apple verso l’integrazione di Siri nelle app di terzi. Invece la società, lo scorso anno, rilasciò poche API in merito, limitando l’uso dell’assistente digitale nelle app.

Fortunatamente, come vocifera qualcuno, durante il WWDC 2017 che inizierà lunedì, la società dovrebbe allargare un po’ più i cordoni. Attualmente Siri può essere integrato, con qualche limitazione, nelle app per i messaggi, i pagamenti elettronici, le prenotazioni di automobili, la ricerca di foto e le app per il fitness.

Apple dovrebbe estendere questo ventaglio ad altre app, rilasciando nuove API. Ci aspetteremo anche miglioramenti significativi nell’intelligenza dell’assistente, visto che molte volte non comprende cosa si chiede. Provate voi stessi chiedendo a Siri di mandare 1 € con PayPal ad un amico.

La speranza è che l’assistente impari a trovare soluzioni alternative quando non comprende un comando, usando la semantica per associazione e non in modo lineare. Vedremo se ci saranno novità in merito il 5 giugno.

Cosa ne pensi?