iFixIt smonta il nuovo iMac 4K da 21,5″

iMac smontato

Picture 1 of 11

Come da tradizione, iFixIt ha comprato il nuovo iMac e lo ha smontato, per comprendere quanto sia difficile ripararlo. A tal proposito, dopo aver usato i loro strumenti di precisione, arrivano delle buone notizie e delle cattive notizie.

Partiamo dalle cattive notizie. A differenza degli iMac di qualche anno fa, il cui schermo si alzava mediante delle ventose, questo ha il profilo dello schermo incollato sul case. iFixIt ha dovuto usare un loro strumento di taglio, l’iMac Opening Wheel, per tagliare lungo i bordi e sollevare lo schermo. Immagino che dopo l’operazione di smontaggio bisogna applicare un collante per richiuderlo.

Ma veniamo alle buone notizie. Una volta smontato è stato scoperto che la RAM non è saldata come negli iMac precedenti, quindi teoricamente si può cambiare, se si è degli esperti di smontaggio. Inoltre anche la CPU può essere cambiata perché è modulare, così come l’hard disk (ma non la memoria SSD).

Quindi teoricamente in futuro, quando la garanzia scadrà e il computer si farà vecchio, potrete portarlo in un centro specializzato e aggiornare RAM, CPU e hard disk per allungare la vita del computer di qualche anno in più. Purtroppo queste operazioni non sono fai-da-te.

Tre piccole curiosità: lo schermo è prodotto da LG, i due microfoni accanto alla webcam spariscono e ne diventa uno al centro del profilo basso dello schermo. Inoltre la piastra del dissipatore è più grande per una riduzione del calore interno.

iFixIt ha dato un punteggio di 3 su 10, dove 10 è il massimo della semplicità di riparazione. Purtroppo lo schermo va cambiato in blocco se si rompe, inoltre la colla non rende le riparazioni semplici ed economiche.

Cosa ne pensi?