Apple Pay Cash, la soluzione di Apple per pagare tra privati (aggiornato)

Apple Pay Cash

Ora che finalmente abbiamo Apple Pay in Italia, possiamo effettuare i pagamenti contactless in pochi secondi e in completa sicurezza. Ma alla luce dei pagamenti nei negozi fisici, possiamo considerare Apple Pay un sostituto perfetto di PayPal?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo attendere qualche mese. Durante il Keynote del WWDC 2017, infatti, Apple ha annunciato l’arrivo di Apple Pay Cash. Il sistema dei pagamenti, quindi, viene allargato non solo per pagare i commercianti o i servizi on line, ma anche per spostare denaro tra privati.

Il Keynote è stato molto riassuntivo, quindi mancano delle informazioni. Sappiamo che Apple Pay Cash prevede la creazione di una sorta di carta virtuale nella quale accogliere denaro elettronico. Il credito su questa carta, che non sappiamo se possiamo ricaricare a piacimento, può essere usato per pagare app, fare acquisti nei negozi oppure per spostare denaro nel proprio conto corrente.

In pratica Apple Pay Cash funziona proprio come PayPal. L’informazione che ci manca riguarda i costi. Quasi sicuramente generare Apple Pay Cash è gratis, ma spostare denaro tra privati prevede delle commissioni da pagare?

PayPal non prevede commissioni se si sposta denaro già presente nel proprio conto PayPal, ma se si usa una carta di credito o il conto corrente si pagano 35 centesimi + il 3,4% della somma spostata. Così come si paga una commissione se si sposta sul conto un importo inferiore ai 100 €, oppure se si cambia valuta del credito.

In Apple Pay Cash si pagherà qualcosa del genere? Il servizio dovrebbe essere disponibile con iOS 11, in arrivo a settembre. La pagina ufficiale di Apple, però, dichiara che il pagamento tra privati sarà disponibile in un primo momento solo negli Stati Uniti.

Quindi anche se abbiamo Apple Pay, non abbiamo automaticamente Apple Pay Cash. E il giro di attese ricomincia.

Aggiornamento: secondo i dati pubblicati da Recode, negli USA ricaricare Apple Pay Cash sarà gratis con una carta di debito (Bancomat) e si pagherà il 3% della somma se si usa una carta di credito. Questa percentuale in Europa in realtà dovrebbe essere minore. Probabilmente sarà l’1%. Non sappiamo se sarà possibile caricare con bonifico.

Apple Pay Cash è una vera e propria carta virtuale ricaricabile. Il sistema è fornito da Green Dot, una sorta di Boon presente negli USA.

Cosa ne pensi?