Apple Watch cinturino pride
Parte della vendita del cinturino Pride andranno alle associazioni LGBT 2

Se i prodotti della serie RED consentono di finanziare, in via indiretta, la ricerca contro l’AIDS e altre malattie, i prodotti della linea Pride finanzieranno le associazioni LGBT. Apple, infatti, ha deciso di dirottare parte del ricavato dell’unico prodotto al momento disponibile per quella famiglia, vale a dire il cinturino per Apple Watch.

In base ai piani di Apple si evince che parte del ricavato, ma non sappiamo in quale percentuale, andrà alle organizzazioni che si occupano di difendere i diritti LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Trans). Nello specifico andranno, negli Stati Uniti, alla GLSEN, PFLAH e The Trevor Project. A livello internazionale, invece, il denaro andrà alla ILGA.

Il cinturino è in nylon formato dall’intreccio di 500 fili che formano la bandiera tipica del movimento LGBT. La prima volta che abbiamo visto questo cinturino era il 2016, quando la società lo regalò ad alcuni dipendenti che partecipavano alla marcia del Gay Pride di San Francisco.

Il bracciale è in vendita anche in Italia, sia per Apple Watch da 38 mm e sia per 42 mm. Il prezzo del cinturino è di 59 €. L’accessorio potrebbe diventare un gadget per rivendicare i diritti e ridurre le discriminazioni.

Leave a comment

Cosa ne pensi?