Widiba Dialog, l’uso delle HoloLens a supporto della consulenza

Widiba Dialog

Qualche tempo fa notai con particolare interesse la scena di un film dove c’era un uomo, tra le mura domestiche, e una persona che lavorava nella sua banca di riferimento. Nella scena questa persona gli chiedeva se gli servissero servizi, denaro, informazioni e così via. Una sorta di amico in grado di aiutarlo nelle operazioni economiche e finanziare, sollevandolo da molti incarichi.

Nel tempo ho scoperto che quella figura esiste sul serio ed è anche disponibile senza difficoltà. Si tratta del consulente. Widiba offre la consulenza e il supporto specialistico di un Personal Advisor. Un consulente che affianca il cliente nelle scelte quotidiane ma anche in quelle più complesse, come la gestione e la pianificazione degli investimenti sulla base di obiettivi personali futuri. Possiamo, per esempio, chiedergli di aiutarci con un investimento complesso o la pensione integrativa, garantire gli studi ai nostri figli oppure raggiungere il budget per il matrimonio o l’acquisto di una macchina.

La società ne ha oltre 600 in tutta Italia, dislocati in 134 uffici sparsi per la penisola. Oltre 250 tra questi, tra l’altro, hanno anche ottenuto la certificazione UNI ISO 22222:2008 fornita da un organo esterno. Una certificazione che conferma le loro competenze e la loro preparazione, oltre alla loro etica, nel gestire patrimoni.

A tutto questo si aggiunge una nota di tecnologia. In una recente conferenza stampa, infatti, la società ha annunciato Widiba Home per tutti i Widibers. I consulenti, invece, forniranno ai clienti il sistema Widiba Dialog.

Grazie alla collaborazione con Microsoft, che ha realizzato le Hololens, il sistema fornirà degli occhiali per la realtà aumentata a favore della rendicontazione e la disposizione delle operazioni.

Dalla demo vista alla conferenza si comprende l’uso di questa tecnologia. Il cliente, in pratica, indosserà le HoloLens e vedrà una sorta di lavagna sospesa sulla quale saranno visualizzate le informazioni riguardanti la sua situazione patrimoniale. Il consulente gestirà il passaggio di queste informazioni, mostrando grafici e schemi al fine di mostrare al meglio i vari aspetti della propria situazione.

Il consulente, quindi, potrà mostrare previsioni future e consigliare il cliente. Quest’ultimo, inoltre, usando sempre le HoloLens potrà approvare le modifiche mediante delle gesture, come il pizzicare dei pulsanti che appariranno di fronte ai suoi occhi, come sospesi nell’aria.

Ogni ufficio avrà una o più HoloLens, per consentire di utilizzare questa tecnologia a tutti i clienti che visiteranno il proprio consulente per ottenere informazioni e pianificare disposizioni.

Widiba, quindi, utilizzerà la realtà virtuale e quella aumentata per consentire ai Widibers un’esperienza a 360° nel proprio conto. Un’esperienza sensoriale senza eguali nel settore, che conferma la capacità di Widiba di innovare e offrire servizi all’avanguardia.

Widiba Dialog sarà disponibile presso gli uffici dei consulenti entro la fine dell’anno. Nel frattempo trovate la loro ubicazione, l’elenco dei consulenti e le loro competenze della pagina dedicata nel sito di Widiba.

Il progetto è frutto di un processo di co-creazione. La prima fase avverrà nella sede di Microsoft a Seattle con il team di Widiba, seguita da una seconda in cui ci sarà la raccolta dei suggerimenti da parte degli utenti sul web, così come è stato fatto per la nascita della banca. Entro dicembre di quest’anno ci saranno le prime installazioni del sistema.

Cosa ne pensi?