Planet of the Apps

Siamo giunti alla settima puntata di Planet of the Apps, questo nuovo format di Apple dedicato al mondo delle app e delle startup. Questo significa che mancano 3 puntate alla fine di questa prima edizione.

In questa puntata abbiamo visto la presentazione di queste app:

  • Fayr: un’app che dà supporto alle coppie separate con figli. L’app consente di annotare degli appunti sui figli, gestire il calendario con i giorni in cui i figli devono stare con uno dei genitori, tenere traccia delle spese extra e così via. Il fondatore aveva fatto richiesta per 1,5 milioni di $ di finanziamento, ma la Lightspeed non ha concesso finanziamenti. Il tutor è stato Gwyneth Paltrow.
  • Crowdamp: arrivato nell’App Store con il nome SuperFan, questo social network consente agli influencer di rispondere a migliaia di fan per le domande più comuni, tramite un sistema di aggregazione dei fan e delle risposte. In questo modo si ottimizzano le conversazioni. Il tutor è stato Gary Vaynerchuck. Da una richiesta di 250.000 $, Lightspeed ha finanziato tutta la somma.
  • Evolve: un’app che aiuta a mantenersi in forma associando attività fisica con una dieta bilanciata. Al centro del sistema un meccanismo vocale che consente di calcolare le calorie ingerite pronunciando i nomi dei cibi. Da una richiesta di 650.000 $, la Lightspeed non ha dato finanziamenti. Forse anche colpa di Jessica Alba che ha provato a scaricare i fondatori quando si è accorta della loro immaturità.

Tra le altre applicazioni presentate, ma scartate dai giudici, ci sono state: Dials, una sorta di calendario a forma di orologio; DribbleUp e Yix.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?