Foxconn

Tutto è iniziato qualche giorno fa, quando Trump dichiarò che Tim Cook ha promesso di aprire tre grandi stabilimenti negli Stati Uniti, per dare lavoro agli americani. Tim Cook non ha mai confermato la promessa, ma oggi arriva la notizia dell’apertura di un impianto da parte di Foxconn.

L’azienda cinese, che ha Apple tra i maggiori clienti, aprirà una fabbrica nella città di Madison nel Wisconsin. Lo ha annunciato ieri il CEO di Foxconn, Terry Gou, e Donal Trump. L’impianto avrà come scopo costruire schermi piatti, per lo più destinati alla costruzione di TV.

Apple, a quanto pare, non centrerebbe con l’impianto, in quanto non acquisterà direttamente gli schermi di Foxconn. L’investimento è di 10 miliardi di dollari, con un ritorno di 3 miliardi di dollari in sovvenzioni statali nell’arco di 15 anni.

La fabbrica darà lavoro a 3.000 persone. Non sappiamo se queste saranno pagate con i salari cinesi, considerando che Foxconn è abituata a trattare la manodopera con altre regole.

Al momento non sappiamo se Apple aprirà realmente altre fabbriche. La società produce i Mac Pro e alcuni iMac negli Stati Uniti.

Leave a comment

Cosa ne pensi?