digiFilm Camera, la finta fotocamera analogica in realtà digitale

digiFilm Camera

Ho una fotocamera Zenit sulla mia mensola. Un ricordo del passato. Una fotocamera analogica a cui serviva il rullino per funzionare. Si inserisce la pellicola, si tira la leva e si scatta una foto. Un procedimento che non si effettua più visto che basta un tap per il digitale.

A tal proposito Yashica, una società giapponese, ha pensato di fondere l’analogico con il digitale. La società ha creato la digiFilm Camera: una fotocamera che sembra analogica, ma in realtà è digitale.

Quindi a questo punto si potrebbe pensare che il tutto sia una fotocamera digitale con la forma di una analogica, ma non è solo questo. Per scattare una foto bisogna tirare la leva come con un rullino vero e anche lo scatto funziona come una fotocamera vintage.

Inoltre, se si apre la cassa interna, si troverà un vano per inserire le batterie e uno per il rullino. I digiFilm sono in realtà dei componenti hardware, a forma di rullino, che servono ad applicare effetti. Ogni digiFilm ha le sue caratteristiche, come per i rullini veri. Tutte le immagini sono salvate in una memoria SD.

Il progetto si finanzia su Kickstarter. Per 1.108 dollari di Hong Kong, pari a circa 120 €, si riceverà un’unità da aprile 2018, che comprende 2 digiFilm.