Eddy Cue rilascia un’intervista in India e difende l’innovazione di Apple

Tim Cook e Eddy Cue

Apple a breve lancerà Apple Pay in India. Si tratta di un passo importante, considerando che il bacino potenziale investirà decine di milioni di persone in pochi giorni. Per l’occasione una delegazione di Apple, tra cui Eddy Cue, è volato nella nazione.

Per l’occasione Eddy Cue ha rilasciato un’intervista a Livemint. L’intervista è stata piuttosto pacata e breve. Sono stati toccati diversi punti, tra cui Apple Pay, la produzione in India e il piano di Apple di focalizzarsi, nella nazione, su tre punti: 1) L’ecosistema delle app; 2) Lo sviluppo delle mappe in India, dove la società impiega già 4.000 persone; 3) La diffusione di servizi come iCloud e Apple Music.

Ma il passaggio più importante è stato relativo all’innovazione di Apple. Apple innova ancora oppure è una tendenza del passato? Eddy Cue ha risposto:

Non c'è modo! Prima di tutto, l'iPhone ha 10 anni. È l'ultimo decennio. L'iPad è venuto dopo e l'orologio è venuto dopo di lui. Quindi, non sono d'accordo con questo e penso che siamo stati incredibilmente innovativi. Questo non tiene neppure conto del lavoro fatto in riguardo Mac, iOS e MacOS, da un punto cruciale in cui penso abbiamo guidato il mercato. Quando pensi ai prodotti che abbiamo costruito nel tempo, ti accorgi di possederne parte di questi. E supponi di venerne uno nuovo ogni anno. Ma non è così. Non puoi fare nuovi prodotti rivoluzionari, ogni due mesi o sei mesi o cose del genere. Richiedono tempo.

Siete d’accordo?