Va all’asta un ritratto di Steve Jobs realizzato con rifiuti elettronici

Steve Jobs ritratto

Ogni anno ci circondiamo di tecnologia e dispositivi all’avanguardia. Questi ci migliorano la vita, il più delle volte, ma tutto ha un prezzo. Ogni anno vengono prodotte 45 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici.

A tal proposito Apple è molto impegnata nel realizzare dispositivi completamente riciclabili. Tra gli obiettivi della società c’è la realizzazione di dispositivi ottenuti da materiali riciclati e che non impattino sull’ambiente.

Per sensibilizzare sull’argomento, nel 2011 Fortune commissionò un ritratto di Steve Jobs fatto di rifiuti elettronici. Il ritratto fu realizzato dall’artista Jason Mecier mediante l’uso di 9 KG di materiali, tra cui floppy disk, cellulari, tastiere, CD, batterie, memorie RAM e altro.

Ora quel ritratto va all’asta. Questi fu già venduto nel 2014, ma il suo proprietario ha deciso di venderlo per far fronte ai danni che gli ha causato un uragano. Le offerte devono essere recapitate presso il proprietario via email su [email protected] Il prezzo non è stato comunicato, ma probabilmente andrà al migliore offerente.

Nel 2011 un ritratto di Steve Jobs fatto con 80.000 mini foto a mosaico fu venduto per 210.000 dollari.

Cosa ne pensi?