Le recensioni sull’HomePod visto dai media

HomePod

Dal prossimo 9 febbraio in Gran Bretagna, Australia e Stati Uniti saranno in vendita gli HomePod: lo speaker intelligente di Apple utilizzabile con Siri. Per l’occasione, come da tradizione, la società ha fatto provare alcune unità ai media.

Serenity Caldwell di iMore lo ha messo in relazione ad altri prodotti, come l’Echo di Amazon, l’Home di Google e il One di Sonos. Il verdetto è stato positivo. L’Echo è stato definito come “una radio anni ’90” in confronto l’HomePod. Un po’ meglio con l’Home. Il confronto è diventato molto arduo contro il Sonos, ma HomePod ha vinto anche questa volta. Serenity ha però posto l’accento sul prezzo: il Sonos costa la metà.

Note positive anche da Julian Chokkattu di Digital Trends che ha definito il suono ricco, avvolgente e dai bassi non estremi. Il setup dello speaker è molto veloce, ma non supporta i servizi di streaming musicale di terze parti. Bisogna utilizzare Apple Music.

Gear Patrol nota che non ci si aspetta un audio così pulito da un dispositivo così piccolo. Li posiziona al livello di Bose, Sonos e B&O.

Intanto sono arrivate anche le tabelle di consumo energetico di HomePod. In pieno utilizzo consuma 9,25W, in pratica quanto una lampadina a LED. In standby il consumo crolla a 1,76W. Nella confezione c’è un cavo da 2 metri che può essere sostituito. Come saprete non ha la batteria, quindi va posizionato in una zona ben precisa della casa.

Cosa ne pensi?