Phyn di Belkin, il sensore per monitorare i consumi di acqua

Belkin Phyn

L’acqua è un bene prezioso. Tendiamo a pensare che sia moltissima, visto che i mari coprono il 70% della superficie terrestre, ma in realtà l’acqua dolce potabile è una parte piccolissima del totale. Per questo motivo è meglio non sprecarla.

Lo spreco, soprattutto in casa, porta anche a bollette salate. Perchè se l’acqua da un lato è gratis, dall’altro le condutture che ce le portano fino alla nostra fontana si pagano. Per questo motivo alcune aziende stanno lavorando per fornire degli strumenti in grado di aiutarci.

Belkin, per esempio, ha creato una joint venture con Uponor ed è nata Phyn. Questa società si occuperà di alcuni prodotti per la domotica. Il primo tra questi è il Phyn Plus: un sensore per monitorare i consumi di acqua.

Questo accessorio rileva la pressione dell’acqua 240 volte al secondo, comprendendo se c’è stato un flusso di liquido nei tubi. Nel caso vi fosse stato registra il consumo nel proprio profilo. Il dispositivo blocca anche l’erogazione dell’acqua in caso di un consumo anomalo, che si potrebbe avere nel caso si lasciasse la fontana aperta o si rompesse un tubo. In questo modo può evitare gli allagamenti.

Phyn Plus sarà in vendita da agosto in alcune città americane per 850 $. Nel prezzo, però, è compreso il costo di installazione e il training dell’uso corretto del sistema da parte di uno specialista di Uponor.

Cosa ne pensi?