Mentre si corre meglio ascoltare la musica o i podcast?

ECG Musica

Nel 2012 il professore Costas Karageorghis, della Brunel University London, pubblicò uno studio in cui si dimostrava che correndo ascoltando la musica offriva la possibilità di registrare prestazioni migliori.

In vista della primavera, in cui molte persone si daranno a corse o semplici passeggiate, vale la pena ascoltare della musica? Harley Jarvis, della stessa università, ha ripreso tra le mani lo studio precedente e lo ha sviluppato mediante l’uso di un nuovo macchinario.

Grazie allo EEG portatile, capace di registrare le performance durante la corsa, il professor Jarvis ha tracciato l’attività celebrale di 24 volontari. Il percorso effettuato è stato di 400 metri all’aperto, per un periodo tra i 6 e gli 8 minuti.

Metà dei volontari ha ascoltato Happy di Pharrell Williams e l’altra metà un podcast della TED Radio Hours. Oltre a confermare i dati dello studio precedente, vale a dire che ascoltando una fonte audio mentre si corre aumentano le performance, la ricerca ha rivelato due cose: la prima è stata una riduzione dell’attenzione durante l’attività; la seconda è stata una sensazione di benessere per il 28% maggiore per chi ascoltava la musica e il 13% per chi ascoltava il podcast.

In pratica per una corsa, se si vuole associare all’attività fisica una sensazione di benessere, è più consigliato ascoltare della musica che un podcast.

Cosa ne pensi?