Va all’asta un assegno firmato da Steve Jobs

Assegno Steve Jobs

Un foglietto di carta integrato in un astuccio in plastica, sigillato correttamente per evitare la condensa di umidità e la relativa muffa. Sapete che potrebbe valere 20.000 $? La risposta è sì se consideriamo cosa c’è su quel foglietto di carta.

Si tratta di un assegno bancario firmato da Steve Jobs. È un pezzo raro, destinato a formare la memorabilia che circola intorno alla figura dell’ex CEO di Apple. L’assegno è stato conservato per anni da Tina Redse, ex fidanzata di Jobs.

Sull’assegno è riportato l’importo di 2.000 $. Considerando che è stato firmato l’11 marzo del 1988, alla luce dell’inflazione, sappiamo che l’importo attuale corrisponde a 4.200 $. Non sappiamo il motivo del passaggio di denaro, ma sappiamo che l’assegno fu incassato.

Timbrato dalla Bank of America, dove a quanto pare Jobs aveva il conto corrente, va all’asta nel sito Nate D. Sanders. Il prezzo stimato di realizzo è appunto 20.000 $, ma al momento non ci sono offerte.

Tina Redse fu la fidanzata di Jobs dal 1984 al 1988. Jobs la portò con se al Super Bowl dove fu proiettato lo spot di Apple 1984 diretto da Ridley Scott. La donna dice che Jobs le propose il matrimonio, ma ella rifiutò l’offerta. Dopo il termine della loro relazione, nel 1989, Jobs incontrò Laurene Powell che sposò nel 1991.

Cosa ne pensi?