Netflix piace sui dispositivi mobile, ma alla fine lo si vede dalla TV

Netflix utilizzo

Non so voi, ma personalmente guardo poca TV. I classici canali, come quelli della RAI e Mediaset, sono anacronistici. Proporre una programmazione di contenuti scelti dall’alto è una scelta ideale solo per chi non ha un minimo di cultura informatica. Con Netflix e altri servizi di streaming musicale si può vedere cosa si vuole, quando si vuole e dove si vuole.

A tal proposito Netflix ha condiviso alcune statistiche interessanti. Queste riguardano come gli utenti usufruiscono del catalogo on line. Qualcuno potrebbe pensare che Netflix sia molto utilizzato in smartphone e tablet, ma in realtà la verità è un’altra.

La maggior parte delle persone ama vedere Netflix dalla TV, collegando l’app della Smart TV o mandando il flusso video dallo smartphone. Se da un lato il 40% delle iscrizioni avvengono per mezzo di un computer, per quanto riguarda la visione dei contenuti questa percentuale scende al 15% nei PC.

Il 70% delle ore viste avviene mediante la TV, mentre il 10% dagli smartphone e il 5% mediante i tablet. In Italia le cose cambiano un bel po’. Le visioni dalla TV scendono al 54%, mentre la percentuale degli smartphone sale al 22% e il 14% dei tablet.

Le statistiche rivelano anche una tendenza interessante. Il 30% degli utenti guarda Netflix negli smartphone nelle prime settimane, ma poi questa percentuale scende dopo il primo mese. Si crea quasi una consapevolezza di esperienza utente ridotta rispetto all’uso di schermi più grandi.

Cosa ne pensi?