Le basi AirPort sono morte

AirPort

C’era un tempo in cui Apple realizzava dei suoi router. La società le aveva presentate nel 1999 per consentire lo sviluppo dei nuovi protocolli WiFi. I computer della Mela, che si caratterizzavano per la lettera “i” prima del nome, sono stati i primi a supportare Internet (da sui la lettera).

Ora, a distanza, di 19 anni, l’azienda ha deciso di non venderle più. La AirPort Express non è stata aggiornata dal 2012, la Extreme e la Time Capsule dal 2013. Dal 2016 si era fermato completamente lo sviluppo dei nuovi modelli. L’ultimo aggiornamento del firmware risale all’anno scorso.

Purtroppo chi ne possiede una, come me, può considerarla un simpatico soprammobile. Le basi AirPort potranno essere utilizzate fino a quando la compatibilità non ne comprometterà l’uso, così come i possibili problemi di sicurezza.

Il consiglio è non acquistarle più. Probabilmente tra qualche settimana fioccheranno le offerte per liberare i magazzini dei negozianti. Ormai tutti gli operatori telefonici forniscono router con le ultime tecnologie comprese nel piano di abbonamento.

Cosa ne pensi?