Woolf, il bracciale che vibra se c’è un autovelox nelle vicinanze

Woolf

Mi sono sempre chiesto perchè si costruiscono auto in grado di raggiungere i 200 km/h quando il limite è di 130 km/h in autostrada. Mi chiedo anche come sia possibile che delle auto mi superino anche se io sono al limite massimo della velocità consentita. Ma questo è un altro paio di maniche.

L’importante è non prendere multe salate. Una multa per eccesso di velocità può arrivare anche a 3.287 € se si è recidivi e si supera il limite di 60 km/h. A tal proposito un’azienda italiana ha realizzato il Woolf.

Questo bracciale ha anche una sua bellezza stilistica. Potrebbe anche essere usato semplicemente come accessorio per uscire. Al suo interno c’è un sensore che vibra quando ci si avvicina ad un autovelox.

L’app per iOS è già disponibile e va aperta quando stiamo per partire. Tramite il GPS, l’app comprende in quale parte della mappa siamo e a quale velocità viaggiamo, mandandoci una vibrazione se stiamo per rischiare di prendere una multa. L’app contiene un database aggiornabile di autovelox, semafori con telecamere e altro.

Woolf è realizzato in pelle italiana ed è molto utile soprattutto per i motociclisti. Grande 26,5 x 4,7 x 2 cm, pesa 100 grammi. La batteria integrata consente un’autonomia di 15 giorni. L’accessorio si compra su Amazon per 139 euro.

Cosa ne pensi?