Il processore A11 Bionic di Apple è ancora il più veloce di tutti

A11 Bionic comparazione

Nel 2008 Apple acquistò la società PA Semi per 278 milioni di dollari. Nel tempo l’azienda comprò altre startup e assunse altri ingegneri. Il risultato di questo progetto, a 10 anni di distanza, è un processore altamente ottimizzato per iOS e i suoi dispositivi mobili.

Un’ottimizzazione che si traduce anche in performance elevate. AnandTech ha realizzato un’analisi con le varie architetture e processori per smartphone. I test sono stati effettuati con GeekBench 4 e i risultati parlano chiaro.

Il processore A11 Bionic colleziona 4.630 punti con calcolo integer e 3.958 punti con quello a punto mobile. È al primo posto di questa classifica. Supera un altro processore sempre di Apple: l’A10 Fusion con 4.007 punti in intender e 3.345 punti in punto mobile. Bisogna scendere al terzo posto per vedere un Cortex A76 da 3 GHz con 3.900 punti in integer e 3.500 punti in punto mobile.

Vedere un chip di 2 anni fa, l’A10 Fusion, nella seconda posizione in classifica, alla luce del fatto che quest’anno dovremmo vedere l’A12 da 7nm, ci fa affermare che i chip di Apple siano 2 anni avanti tecnologicamente rispetto a quelli realizzati dalla concorrenza.

Cosa ne pensi?