Apple ufficializza il cambio nome da iBooks ad Apple Books

Apple Books

È tempo di cambio di nome anche per un altro servizio di Apple. La società ha abbandonato da tempo l’utilizzo della lettera “i” prima dei nomi dei prodotti, che per la cronaca indicavano “Internet”, e ha deciso di usare il meglio non-replicabile brand Apple.

Così iBooks, l’app per l’acquisto e la lettura di libri elettronici, ora diventa Apple Books. L’anticipazione di questo cambiamento arrivò durante la WWDC 2018, ma oggi la società ha realizzato un comunicato apposito per ufficializzare il nuovo brand e la nuova grafica dell’app.

Si passa da un’interfaccia grafica completamente flat ad una che ricorda il material design. Forse un primo indizio di ciò che accadrà tra qualche anno a tutto il sistema operativo. La nuova interfaccia vede nuove sezioni:

  • Letture: per vedere i libri in lettura, la percentuale e quelli nella propria libreria. Qui l’utente trova anche dei consigli e promozioni.
  • Libreria: tutto l’elenco dei libri presenti nel proprio dispositivo o disponibili in iCloud.
  • Book Store: il negozio dove comprare nuovi libri.
  • Audiolibri: una sezione dedicata ai libri audio.
  • Cerca.

La società ha integrato anche funzioni come “Completa la serie” per acquistare tutti i libri di una raccolta, classifiche, scelte editoriali e offerte. La sezione “Per te” offre una serie di consigli personalizzati in base ai libri acquistati in precedenza.

Book Store è disponibile in 51 paesi.

Cosa ne pensi?