Starbucks compra 23.000 iPad per combattere il razzismo in azienda

Apple Pay Starbucks

Lo scorso aprile due persone di colore entrarono in uno Starbucks della città di Philadelphia. Non ordinarono nulla e rimasero seduti nel negozio. Il manager, quindi, li invitò ad andare via, ma non vollero alzarsi. Quindi chiamò la polizia che arrestò i due uomini.

L’episodio attivò una grande protesta nei confronti della catena di caffetterie, tanto da obbligare l’azienda a chiedere scusa e promettere di attivare un corso contro il razzismo per tutti i dipendenti. Quel corso inizierà a giorni.

Per farlo seguire la società ha acquistato 23.000 iPad per gli 8.000 punti vendita gestiti negli Stati Uniti. Molti si chiedono a che serva acquistare tutti questi iPad per un corso contro il razzismo. La mossa sembra più un regalo ai dipendenti in realtà.

La società ha dichiarato che si tratta di tablet che serviranno anche per altri corsi futuri, quindi saranno utili per i dipendenti e il loro apprendimento. Considerando che in media ogni iPad costa 329 $, è semplice calcolare l’investimento di 7,5 milioni di dollari per i soli tablet. A questi vanno aggiunti i costi per i corsi.

Al momento non sappiamo cosa preveda il corso anti razzismo. Molte persone hanno espresso i loro dubbi sulla reale efficacia di un corso su un tablet per rispettare le persone di colore.

Cosa ne pensi?