L’Irlanda riceve con dispiacere 14,3 miliardi da Apple

Vi comunico che questo sito si unisce al dolore dell’Irlanda. Una nazione che ha superato la crisi del 2008 offrendo aiuti statali alle imprese, sotto forma di tagli delle tasse. Tutto questo in cambio di assunzioni e investimenti.

L’Irlanda oggi soffre molto, come dichiara il Ministro delle Finanze Paschal Donohoe TD, poiché deve accettare a malincuore la scelta dell’Unione Europea. Una scelta che porta nelle casse del tesoro irlandese la bellezza di 14,3 miliardi di euro.

A pagare è Apple che deve restituire gli aiuti statali non autorizzati a livello comunitario. Quindi la società ha versato 13,1 miliardi di € in tasse e 1,2 miliardi di € in interessi. Soldi che il ministro intende precisare che non avrebbe voluto prendere.

Il motivo è semplice: teme che Apple tagli gli investimenti in Irlanda a seguito del regime fiscale non più amico, portando ad un’ondata di disinvestimenti e disoccupazione. Sta di fatto che al momento l’Irlanda ha in cassa oltre 14 miliardi di euro in più. Denaro che può essere usato per i cittadini.

Con la speranza che tutte le aziende paghino il giusto in tutta l’Unione, visto che noi cittadini paghiamo fino all’ultimo centesimo di tasse su ogni prodotto acquistato.

Cosa ne pensi?