Samsung scopre una brand ambassador usare un iPhone X e la multa con 1,45 milioni di €

brand ambassador Samsung

Molte aziende guardano solo ai numeri quando si tratta di copertura sui media o influencer. Purtroppo anche Apple ha questa mentalità. Poche si interessano alla persona, al suo modo di lavorare, all’etica, alla dedizione e la qualità del lavoro. Interessa solo il numero.

Questo porta a situazioni come quella che si è verificata in Russia. Samsung ha pagato Ksenia Sobchak, una giornalista ed opinionista TV, per usare un Galaxy. La donna ha intascato i soldi ma non ha mai avuto intenzione di usare il dispositivo.

Durante un’intervista ad una TV russa, Ksenia ha utilizzato un iPhone X nascosto da una custodia durante l’attesa di un servizio. Peccato che le videocamere si sono accorte della cosa. Samsung non ha gradito il tradimento e ha chiesto alla giornalista di pagare la penale prevista dal contratto: ben 108 milioni di rubli, pari a 1,45 milioni di euro.

Probabilmente alla fine la donna verrà semplicemente bannata dalla casa coreana. La multa serve comunque a creare un precedente per la serie “colpiscine uno per educarne 100”. In passato abbiamo visto diversi episodi di tradimento.

Gal Gadot, la Wonder Woman moderna, raccontò di quanto era bello scrivere dal Huawei Mate 10 Pro dal suo iPhone. Così come il tennista David Ferrer promosse il Galaxy S4 dal suo iPhone e Alicia Keys il suo BlackBerry sempre dal suo iPhone.

A quanto pare Samsung ora chiede penali molto pesanti alle star pagate per fingere di amarla. Chissà se ora queste ameranno prendendo i soldi oppure ci saranno altri casi simili.

Cosa ne pensi?