La società che produce il Face ID è stata acquistata per oltre 3 miliardi di $

produzione Face ID

Il futuro del riconoscimento biometrico passerà dalla mappatura dei volti? Alcune aziende, come Apple, sono convinte di sì. Per questo motivo stanno aumentando gli investimenti nel settore, con cifre che superano ormai il miliardo di dollari.

Di recente, per esempio, l’azienda II-VI Incorporated ha rilevato quote della Finisar: l’azienda californiana che si occupa di produrre il sistema ottico del Face ID. L’acquisto ha un valore di 3,2 miliardi di dollari, avvenuto con un misto di contanti e azioni. Alla quotazione è stato applicato un sovrapprezzo del 37,7% per convincere alla vendita.

Se il garante per il mercato darà l’ok all’acquisto, si sposterà il 31% della proprietà. Apple finanziò Finisar con un investimento da 390 milioni di dollari, per far sì che si aumentasse la produzione del VCSEL (Verticalizzerei Cavity Surface Emitting Laser): un componente ottico usato per far funzionare il sistema TrueDepth e il Face ID.

L’acquisizione da parte di II-VI, già occupata nel settore dei componenti ottici, non dovrebbe apportare cambiamenti nei piani di Apple. L’operazione è stata effettuata per consolidare la posizione nel mercato e attivare sinergie tagliando i costi.

Cosa ne pensi?