Apple cede, per l’India ci sarà l’app che filtra le chiamate di spam

filtro spam India

Apple ama mantenere il controllo su tutto. Impone regolamenti molto precisi ai suoi partner, ai governi e anche ai clienti, dove decide esattamente cosa devono ottenere e a quale prezzo. Ma quando la grande e potente multinazionale incontra una nazione dove può ottenere miliardi e, per accedervi, deve sottostare a delle regole, abbassa il capo e ubbidisce.

Come è accaduto in India dove l’azienda si è opposta per mesi al filtro anti spam delle chiamate e dei messaggi. Attualmente iOS consente di bloccare i singoli numeri, ma manualmente. Non esiste un filtro di base gestito dal governo.

Visto che l’azienda rischiava il ban delle vendite degli iPhone, che già adesso non sono granché, ha deciso di sviluppare un’app per gestire il filtro TRAI DND (Do Not Disturb) voluto dal governo indiano. L’app è disponibile da oggi nell’App Store indiano e non si può scaricare da altri store.

Poco male, però, visto che si sospetta sia uno strumento per monitorare lo scambio di telefonate nella nazione. L’app permette di bloccare alla fonte le chiamate di spam e i messaggi indesiderati. In caso di un nuovo numero di spam non catalogato, si potrà fare richiesta di blocco e ricevere una risposta in una settimana.

Cosa ne pensi?