La sicurezza di Tim Cook è costata 310.000 $ nel 2018

Quando Tim Cook si muove liberamente presso gli Apple Store, oppure incontra un capo di stato o semplicemente partecipa ad un evento, non cammina liberamente come un comune cittadino. Da solo vale 1 miliardo di dollari di patrimonio personale, per non parlare del valore che si perderebbe Apple in caso di sequestro di persona o attentato.

Per questo motivo Apple paga delle agenzie specializzate per curare la sicurezza del suo CEO. Questa sicurezza, riporta Wired, nel solo 2018 è costata 310.000 dollari. Nel 2016 la spesa era di 200.000 $, segno che c’è stato un aumento delle misure di sicurezza.

Denaro pagato per la scorta, le misure di sicurezza, il controllo da remoto, la gestione degli itinerari, l’assicurazione e così via.

Se 310.000 $ vi sembrano molti, sappiate che in realtà non è una cifra così elevata. Jeff Bezos di Amazon e Larry Ellison di Oracle vengono protetti con un budget annuale di 1,6 milioni di dollari. Brian Krzanich di Intel viene messo al sicuro con 1,2 milioni di $.

Il record è per Mark Zuckerberg. Forse complici i recenti scandali, il CEO di Facebook ha bisogno di un budget di ben 7,3 milioni di dollari per essere protetto. Mark, però, dichiara di spendere meno di quanto dovrebbe. Il budget per proteggerlo è ogni anno di 10 milioni di $.

Cosa ne pensi?