Ingoia le AirPods e dopo averle recuperate funzionano ancora

Devo ammetterlo. Per un attimo sono stato tentato di intitolare questo articolo: “ingoia le AirPods e dopo averle espulse suonavano musica rap”. Ma sarebbe stata una battuta un po’ troppo cattiva.

Resta il fatto che la storia di Ben Hsu è piuttosto stramba. L’uomo, originario di Taiwan, aveva indosso le AirPods a letto, per tentare di prendere sonno. A quanto pare gli auricolari di Apple avevano fatto effetto molto presto, tanto da non dare il tempo a Ben di riposizionarle nella custodia.

Il mattino seguente si accorse di averne solo una. Dopo una rapida ricerca pensò di averla persa in uno degli angoli remoti del letto. Quindi ecco l’idea di usare Find my iPhone per cercare la posizione dell’auricolare.

Il sistema di Apple, però, stranamente dava a Ben la stessa posizione occupata dalla sua persona. Facendole suonare si accorse che il suono proveniva dal suo stomaco. Una radiografia all’ospedale municipale di Kaohsiung gli confermarono che l’AirPod era proprio nel suo stomaco.

Probabilmente Ben l’aveva ingoiato mentre dormiva, pensando fosse un groppo in gola. La cosa curiosa e che poco dopo l’uomo è riuscito a recuperare l’auricolare in bagno, scoprendo che funzionava ancora.

Al di là dell’aspetto igienico della cosa, Ben è stato molto fortunato a non aver sofferto di nessun disturbo gastro-intestinale e che l’AirPod non si sia incastrato nello stomaco.

Cosa ne pensi?