Tutte le novità di iOS 13 in un articolo

iOS 13
iOS 13

Apple ha finalmente tolto il velo da iOS 13. La prima novità è che iPhone e iPad non avranno lo stesso sistema operativo, perché se per iPhone rimarrà iOS, per iPad ci sarà iPadOS che è dedicato al tablet. Ma veniamo alle novità relative al sistema.

La prima è sicuramente la Dark Mode che è stata disegnata da zero per consentire di avere coerenza in tutto il sistema operativo. Gli sviluppatori potranno ovviamente integrarla nelle loro app e ci saranno degli strumenti che aiuteranno a farlo in Xcode. Come per macOS, la Dark Mode potrà essere attivata, volendo, anche in alcune ore del giorno e non averla sempre. Per esempio solo di sera.

Dark Mode nell'app Note
Dark Mode nell’app Note

L’app Foto vede un utilizzo più intensivo del machine learning. Le foto saranno impilate per anni in base a ciò che si cerca. Per esempio se cercate le foto dei figli, le avrete ordinate per anni automaticamente. Stessa cosa se cercate le foto di un luogo: per esempio Parigi. Avrete tutte le foto scattate a Parigi divise per anno. Volendo potrete anche attivare la divisione per mesi e giorni.

Nuova app Foto di iOS
Nuova app Foto di iOS

A questo si aggiungono nuovi strumenti di editing delle immagini, per modifiche più profonde. La cosa interessante è che questi strumenti potranno essere applicati anche ai video. Per esempio potremo applicare un filtro ad un video. Oppure ruotare un video.

Interessante anche il nuovo strumento in modalità Ritratto che illumina il viso come in un vero studio fotografico, rendendo le foto in primo piano più luminose.

Apple ha anche presentato delle nuove mappe. Queste ora mostrano più dettagli già dalla modalità aerea.

Nuove Mappe di iOS 13
Nuove Mappe di iOS 13

La società ha anche “copiato” una funzione delle Google Maps, vale a dire Look Around. Si tratta di una versione di StreetView che consente di vedere cosa accade sulle strade e spostarsi nell’ambiente.

A differenza delle mappe di Google, però, Apple non traccia la posizione dell’utente e non la cede a terzi. Look Around sarà disponibile per la fine dell’anno negli USA e nel resto del mondo in seguito. Come saprete la società sta rilevando i dati in Italia proprio in questo periodo.

La funzione Look Around delle nuove mappe
La funzione Look Around delle nuove mappe

Mostrata anche una nuova versione di Promemoria, con una nuova grafica e altre funzionalità. Integrata meglio con Messaggi, l’app permette di aggiungere allegati ai promemoria, taggare qualcuno e avere ricordarsi informazioni al volo.

Nuova app Promemoria
Nuova app Promemoria

In Messaggi le Memoji possono essere personalizzate molto più di prima, anche con accessori e trucco sul volto. iOS creerà automaticamente un set di sticker da usare nei messaggi quando creiamo una Memoji.

Per Siri abbiamo una voce più naturale e per Siri Shortcuts una serie di flussi suggeriti in base al nostro uso del dispositivo. Inoltre possiamo indicare, tra le altre novità di iOS 13:

  • Una nuova dashboard per CarPlay.
  • HomePod: la distinzione degli utenti, il supporto delle web-radio di iHearthRadio, radio.com e TuneIn. Abbiamo anche Handoff per inviare musica allo speaker intelligente avvicinando l’iPhone, riportando la musica all’iPhone quando andiamo via dalla stanza.
  • AirPods: con SiriKit è possibile integrare la lettura istantanea dell’arrivo di nuovi messaggi. Così non dobbiamo chiedere a Siri di leggerceli ogni volta. Inoltre una funzione di condivisione dell’audio ci permette di condividere la stessa fonte, come un video nell’iPhone, con un’altra persona munita di un altro paio di AirPods.
  • Note: è possibile condividere un’intera cartella di note. Inoltre c’è una nuova modalità galleria per le note, un nuovo strumento di ricerca e una nuova checklist.
  • Tastiera: la tastiera di iOS ora supporta QuickPath, vale a dire il trascinamento del polpastrello sui tasti per scrivere.
  • Files: l’app Files ora è più simile a Finder. Permette di condividere le cartelle di iCloud Drive e legge i file di fonti esterne, come pendrive e schede SD collegate al dispositivo.
  • Salute: monitora e predice il ciclo mestruale.

Tutto questo in un sistema molto più veloce di quello precedente. Basti pensare che FaceID ora risponde il 30% più velocemente del sistema precedente. Le app nell’App Store peseranno fino al 50% in meno e gli aggiornamenti saranno del 60% più leggeri. In questo modo tutto sarà aggiornabile velocemente e consumando meno dati.

QuickPath di iOS 13
QuickPath di iOS 13

iOS 13 è disponibile in versione beta per gli sviluppatori da subito. La beta pubblica sarà disponibile da luglio. Per tutti sarà disponibile da settembre. Per usare il nuovo iOS 13 bisogna avere almeno un iPhone 6s, quindi sono tagliati fuori dagli aggiornamenti gli iPhone 5s, iPhone 6 e iPhone SE.

Cosa ne pensi?