Arriva il Raspberry Pi 4, il più potente di sempre

Era il 2012 quando l’inglese Raspberry rispose all’italiana Arduino, che aveva iniziato già dal 2003, nel settore delle schede hardware da programmare. Questi componenti hanno permesso di creare concept e gadget velocemente. Processi che avrebbero richiesto budget molto superiori rendendo i progetti impossibili.

Invece schede come il Raspberry Pi permettono di avere un processore, una scheda logica e altri componenti facilmente programmabili. Ora che il settore continua a crescere, la fondazione che se ne occupa ha realizzato la quarta generazione.

Il Raspberry Pi 4 è stato aggiornato per integrare hardware più potente e aumentare le capacità di crescita. Abbiamo, per esempio, 4 GB di RAM di base e il supporto a due schermi 4K. Il che non è male considerando che stiamo parlando di una scheda che parte da 35 dollari.

Tra le altre caratteristiche leggiamo un chip ARM quad-core da 1,5 GHz, il supporto a OpenGL ES 3.x, due porte USB 3.0, 2 porte USB 2.0, porta USB-C e supporto a WiFi e bluetooth 5. In pratica tutto quello che serve per costruire hardware complesso.

Al momento il Raspberry Pi 4 può essere acquistato in Gran Bretagna, ma presto finirà in tutti i marketplace più famosi.

Cosa ne pensi?