iOS 13 ti sposta lo sguardo quando usi FaceTime

foto di Will Sigmon
foto di Will Sigmon

Quando si dice la cura dei dettagli. In iOS 13 c’è un sistema che ribadisce questo concetto tanto caro ad Apple. Stiamo parlando di un “difetto” tipico della fotocamera. Non un difetto per colpa dei produttori di smartphone, ma per una semplice questione fisica.

Sto parlando del fenomeno per il quale la fotocamera è in cima allo schermo, mentre noi tendiamo di guardare nello schermo. Così facendo quando guardiamo qualcuno durante una video chiamata risulterà che stiamo guardando in basso, perchè di fatto non stiamo guardando nella fotocamera. Se lo facessimo non potremmo vedere l’interlocutore nello schermo.

A tal proposito Apple ha integrato una soluzione nella terza beta di iOS 13. Grazie al tracciamento degli occhi, che avviene con il sistema True Depth, il sistema corregge automaticamente il risultato finale applicando il machine learning.

In pratica se guardiamo lo schermo l’interlocutore vedrà il nostro sguardo guardare nella fotocamera. Sì, avete capito bene, il sistema sposterà via software lo sguardo per noi per correggere questo difetto.

Pare che per usare il sistema bisogna avere un iPhone recente, come l’iPhone XR o l’iPhone XS. Al momento la cosa non è stata integrata nell’app fotocamera, quindi se ci scattiamo una foto guardando lo schermo risulterà ancora lo sguardo abbassato.

Cosa ne pensi?