Caro Steve, 8 anni che non ci sei più

Steve Jobs

Caro Steve,
in questo giorno assai normale,
quasi vicino al decennale,
il pensiero desolato,
arriva a te che ci hai lasciato.

eri ancora giovane quel giorno,
io ancora adesso lo ricordo,
arrivò la notizia della tua morte,
che i pensier miei fecero a botte.

Avrei voluto conoscerti e stringerti la mano,
dirti che ti apprezzo anche se lontano,
che qui in Italia avevi un ammiratore,
che scriveva usando molto il cuore.

Adesso avresti 64 anni e tanta passione,
pronto a condividere con noi la tua visione,
abbandonando questo mondo abbiamo perso,
la guida geniale di tutto l’universo.

Chissà quanti fantastici prodotti avresti sfornato,
mostrando a tutti ciò che doveva essere lanciato.
Invece costoso e grande quanto un comò,
dobbiamo subirci la vendita del Mac Pro.

Oggi non posso fare a meno di ricordare,
che senza di te Apple non si lascia andare.
Resta ferma alle sue grandi convinzioni,
di un mondo con lente e strane innovazioni.

Spero che da lassù ci guardi almeno stranito,
perché la notte alzando in alto il dito,
cerco di mandarti queste mie parole,
raccontandoti impressioni e tutte le altre storie.

One Comment

Cosa ne pensi?