Apple Pencil con feedback del Taptic Engine in futuro

brevetto Apple Pencil taptic engine
brevetto Apple Pencil taptic engine

L’Apple Pencil è uno dei migliori strumenti di interazione con l’iPad. La società ha migliorato molto i display dei tablet, soprattutto in quelli con schermo laminato, replicando l’esperienza d’uso della carta. Con iOS 13, inoltre, è disponibile PencilKit: il framework per integrare al meglio l’uso della pencil nelle app di terzi.

Attualmente questo accessorio è alla sua seconda generazione. A differenza della prima, è di 1 cm più corta (166 mm) e non ha la porta Lightning. Questa è stata sostituita da un sistema di carica ad induzione che funziona attaccando, magneticamente, la matita intelligente all’iPad Pro.

Questi è l’unico modello a supportare l’Apple Pencil 2. Tutti gli altri devono usare ancora la prima generazione. In tutto questo Apple sta lavorando alla terza generazione. Come riporta un brevetto, infatti, si sta lavorando ad un modello che integra la tecnologia Taptic Engine.

Questa è stata già integrata negli iPhone, MacBook, Magic Trackpad e Apple Watch. Manca negli iPad e nell’Apple Pencil. Quest’ultima dovrebbe contenere un sistema magnetico provvisto di bobina che fa vibrare la matita in base alle esigenze.

L’obiettivo è fornire una serie di feedback tattili all’utente per aiutarlo durante l’utilizzo. Dal doppio tap sulla superficie per azionare un comando, fino al replicare in qualche modo la sensazione di scrittura su un foglio vero. I campi di applicazione sono molti.

Per utilizzare il sistema c’è anche l’esigenza di gestire una quantità maggiore di energia. Questa necessità dovrebbe essere risolta con una batteria più performante e componenti ottimizzati.

Al momento non si conoscono i tempi di presentazione della terza generazione. Probabilmente sarà necessario ancora un paio di anni. Intanto potete trovare la prima generazione e la seconda generazione dell’Apple Pencil su Amazon, rispettivamente per 99 € e 125 €.

Cosa ne pensi?