Mercato dei pagamenti contactless USA
Mercato dei pagamenti contactless USA

Era il 20 ottobre del 2014 quando Apple attivò per la prima volta Apple Pay negli Stati Uniti. La disponibilità del servizio arrivò con iOS 8.1 e da allora, a distanza di 5 anni, è disponibile in 58 paesi diversi. Si tratta di uno dei casi di successo per Apple.

La società di Cupertino, infatti, è leader nel mercato dei pagamenti contactless effettuati da smartphone. Un mercato che continua a crescere molto e che continuerà a farlo. Da recenti dati condivisi da eMarketer, infatti, si evince che 27,7 milioni di statunitensi usano Apple Pay per i loro acquisti.

Si tratta di dati a fine 2018. Al momento, con i dati stimati per il 2019, si prospetta che i fruitori saliranno a 30,3 milioni. Il che si traduce con il 47,3% del totale del mercato. Vale a dire che per ogni due pagamenti effettuati sui POS contactless con uno smartphone, uno è un iPhone.

Il secondo competitor negli Stati Uniti è l’app di Starbucks utilizzabile per gli acquisti di caffè (25,2 milioni di persone) ed è seguita da Google Pay (12,1 milioni) e Samsung Pay (10,8 milioni).

A favore di questa tendenza c’è la diffusione del sistema nei negozi. Apple Pay coprirà il 70% dei negozianti americani per la fine di quest’anno. Un mercato che vale 100 miliardi di dollari in transazioni in un solo anno. Considerando che Apple trattiene, dicono i rumors, circa lo 0,15% in commissioni, si traduce per Apple 70 milioni di $ solo negli USA.

Il mercato dovrebbe crescere a 130,3 mld $ nel 2020, 161,41 mld nel 2021, 190,77 mld nel 2022 e 220,03 mld nel 2023. Gli utenti tipo hanno un’età compresa tra i 25 e i 34 anni (21,2 milioni di persone).

Per comprendere l’entità del settore basti pensare che questi dati si riferiscono solo per il mercato degli Stati Uniti. Per avere un quadro generale bisognerebbe avere i dati degli altri 57 paesi. Inoltre abbiamo anche altri servizi annessi come Apple Pay Cash, che permette di scambiare denaro tra privati, e Apple Card.

Quest’ultima è la carta di credito in titanio di Apple, nata in collaborazione con Goldman Sachs, dalla quale Apple guadagna da una parte degli interessi passivi del sistema revolving. Sia Apple Pay Cash che Apple Card non sono ancora disponibili in Italia.

Join the Conversation

1 Comment

  1. “è leader nel mercato dei pagamenti contactless effettuati da smartphone” probabilmente se si esclude Cina ed India. Alypay credo schiacci totalmente Apple Pay come numeri..

Leave a comment

Cosa ne pensi?