Come riavviare la Touch Bar bloccata

Non sono mai stato un grande fan della Touch Bar e mi rendo conto, per ironia della sorte, che mi sono trovato ad usarla negli ultimi 3 anni. Tra l’altro per coerenza ho comprato ovviamente un MacBook Pro con Touch Bar. Tutto questo per il solito mantra “visto che prima o poi mi possa servire…”.

Il problema è che sono abituato ad usare i tasti fisici. Mi rendo conto che se propriamente impostata è possibile ottimizzare il lavoro, mediante delle scorciatoie di tastiere ad hoc.

Potrebbe anche capitare che la Touch Bar si blocchi e non risponda più. In realtà questo accade raramente, anche perché questo elemento è un mini computer nel computer: ha uno schermo suo, un processore suo e dei chip a parte. I processi sono in pratica non strettamente collegati a quelli di macOS.

Ma come fare nel caso in cui la Touch Bar si blocchi? Esistono sostanzialmente due strade:

1. La Touch Bar si blocca perché in realtà si è bloccato un software che ne fa uso.

In questo caso bisogna individuare l’app che si è bloccata. Per farlo attivare la sequenza di tasti Option + Command + Esc. Si aprirà la finestra “uscita forzata applicazioni”. Individuare l’app bloccata e premere sul pulsante “Uscita forzata”.

Oppure si può tentare di chiuderla forzatamente dal Dock. Basta tenere premuto per qualche secondo il pulsante destro del mouse sull’icona dell’app, per poi selezionare “Uscita forzata”.

2. Si è bloccata proprio la Touch Bar.

In questo caso aprire l’app Monitoraggio Attività in uno dei seguenti modi:

  • Spotlight premendo l’icona della lente sulla Menubar di macOS, per poi digitare “monitoraggio attività”.
  • Spotlight con la scorciatoia di tastiera Command + Spazio, per poi digitare “monitoraggio attività”.
  • Aprire il Finder e cercare in Applicazioni > Utility > Monitoraggio attività.

Nell’app di Monitoraggio attività cercare con il campo di ricerca il processo “TouchBarServer”, selezionarlo e sull’icona dell’esagono con la X dentro (in alto a sinistra) e selezionare “Uscita forzata”.

Cosa ne pensi?